Online Buchung

Check-in Datum:
Check-out Datum:

Wettervorhersage

 

 

01 dicembre 2018 - 24 marzo 2019
Museo di Villa Mimbelli
Gotine rosse di Giovanni Fattori
Il capolavoro del pittore macchiaiolo livornese, un olio su tavola del 1880 circa, è stato presentato alla stampa e alla cittadinanza il 14 novembre durante uno speciale evento, partecipatissimo in cui “Gotine rosse” è stata estratta in diretta dalla cassa adibita al trasporto, alla presenza dell’assessore alla Cultura Francesco Belais, del direttore scientifico dei musei civici Paola Tognon, del responsabile dell’ufficio Musei e Cultura del Comune di Livorno Giovanni Cerini, del conservatore capo della GAM Virginia Bertone.
Il prestito è il frutto di una preziosa collaborazione tra la stessa Galleria e il Museo “Giovanni Fattori” di Livorno che, a sua volta, ha prestato a Torino tre opere della propria collezione civica (I novellieri del Decameron di Enrico Pollastrini, La Signora Martelli a Castiglioncello di Giovanni Fattori e Paesaggio con bovi di Serafino De Tivoli) entrate nel percorso espositivo della mostra “I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità” recentemente inaugurata.
Gotine rosse” (Ritratto di bimba contadina, 1880, olio su tavola, cm 47,5×37) sarà quindi a Livorno per quattro mesi andando ad arricchire la collezione civica museale. E’ stata esposta a fianco di due importanti opere di proprietà del Museo Fattori: Ritratto di contadina del 1880, che raffigura l’età adulta ed è caratterizzata da un elemento ricorrente nella produzione fattoriana coeva – lo scialle rosso – e il Ritratto della terza moglie del 1905 che ritrae Fanny Martinelli in età anziana, a soli tre anni dalla morte, e riprende alcuni stilemi dell’Autoritratto del 1894, come l’organizzazione dello spazio sulla base del sovrapporsi degli elementi di arredo..
L’opera “Gotine rosse” riassume le caratteristiche ritrattistiche di Fattori: non soggetti leziosi e di genere, ma ritratti colmi di vitalità e di particolare introspezione psicologica.

“Gotine rosse” torna a Livorno a distanza di dieci anni: l’opera infatti fu esposta, sempre a Villa Mimbelli, in occasione della grande antologica del 2008 Giovanni Fattori tra epopea e vero che il Comune di Livorno organizzò nel centenario della morte del grande artista.


19 gennaio - 15 marzo
GRANAI VILLA MIMBELLI
GLI SCATTI DI LETIZIA BATTAGLIA
al 19 gennaio al 15 marzo 2019 i Granai di Villa Mimbelli dedicheranno una mostra a Letizia Battaglia, riconosciuta come una delle figure più importanti della fotografia contemporanea non solo per i suoi scatti saldamente presenti nell’immaginario collettivo, ma anche per il valore civile ed etico da lei attribuito al fare fotografia.
La personale che porta il suo nome “Letizia Battaglia” è promossa dalla Fondazione Carlo Laviosa e si colloca nel più ampio progetto “Fotografia e Mondo del Lavoro“ che la Fondazione Laviosa sta portando avanti in condivisione con il Comune di Livorno.
Articolato in momenti espostivi, produttivi e didattici, il progetto non poteva non concedere  lo spazio dovuto anche al lavoro del fotografo in quanto giornalista. Da qui la scelta su Letizia Battaglia e sui suoi straordinari scatti.
Su indicazione della stessa Letizia Battaglia , il percorso della mostra livornese sarà costituito da cinquanta scatti in bianco e nero articolati, non tanto seguendo un ordine cronologico o tematico, ma piuttosto un filo conduttore tra l’atroce ed il bello come tracce degli archetipi che generano le azioni umane.


 

 

 

 

 

Sabato 15 dicembre - Domenica 17 febbraio 2019
Rèclame. Leonetto Cappiello e le stagioni della grafica pubblicitaria a Livorno
“Rèclame” vuole essere un omaggio alla grafica pubblicitaria locale, in particolare alla pubblicità di inizio ‘900 che fu una realtà di sorprendente varietà ed interesse. La ricerca di una promozione pubblicitaria “alla moda” era infatti molto diffusa tra gli imprenditori locali dell’epoca che non mancavano di rivolgersi sia a prestigiosi pittori che a specialisti del “cartellonismo” per promuovere i loro prodotti.
La mostra parte con un doveroso omaggio al maestro livornese Leonetto Cappiello che, poco più che ventenne, si trasferì a Parigi divenendo per decenni protagonista del manifesto pubblicitario.
Biblioteca Labronica F.D.Guerrazzi di Villa Fabbricotti, viale della Libertà,30

 

 

 

 

15 febbraio 2019 ore 21
Teatro Goldoni
PERFETTA
con Geppi Cucciari
testi e regia Mattia Torre

Un monologo teatrale che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. Una donna che conduce una vita regolare, scandita da abitudini che si ripetono ogni giorno, e che come tutti noi lotta nel mondo. Ma è una donna, e il suo corpo è una macchina faticosa e perfetta che la costringe a dei cicli, di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli. Perfetta è la radiografia sociale ed emotiva, fisica, di 28 comici e disperati giorni della sua vita.

 

 

20 febbraio 2019
Modigliani Forum Livorno
EMMA MARRONE in concerto

Con la sua inconfondibile grinta, tornerà a calcare il palco dell’“EXIT”, il suo personale club musicale, dopo il successo della prima parte del tour “Essere qui”.

Partirà infatti da febbraio la seconda parte dell’Essere Qui Tour con cui EMMA emozionerà e coinvolgerà tutto il pubblico presentando live i brani estratti dall’ultimo disco di inediti “Essere qui” e molti altri brani del suo repertorio.

 

 

 

 

 

 

 

28 febbraio ore 21
Teatro Goldoni
MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI SHOW

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi
con la JAZZ COMPANY diretta da Gabriele Comeglio.
Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme in scena e con la Jazz Company diretta dal Maestro Gabriele Coneglio daranno vita ad uno show fatto di musiche, parodie, imitazioni, sketch, gag, risate, improvvisazioni e tanto altro. I due mattatori dello spettacolo italiano sono tornati insieme nel “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show” per intrattenere il pubblico con due ore di sano divertimento tra perle di pura comicità e momenti di grande teatro.
Attori, showman, imitatori, artisti poliedrici e versatili, Massimo Lopez e Tullio Solenghi sono diventati noti al grande pubblico grazie alle performance del trio comico che vedeva al loro fianco un’indimenticabile Anna Marchesini.

 

 

Mercoledì 13 marzo ore 21
Teatro Goldoni
PUEBLO
di Ascanio Celestini
con Ascanio Celestini e Gianluca Casadei
In questo nuovo spettacolo Ascanio Celestini crea ancora una volta un ritratto dei margini della società e invita lo spettatore a identificarsi con i suoi protagonisti. “Questa è la storia di una barbona che non chiede l’elemosina e di uno zingaro di otto anni, della barista che guadagna con le slot machine, di un facchino africano e di un paio di padri di cui non conosco il nome – dice Celestini – La storia dignitosa dei centomila africani morti nel fondo del mare. Questa è la storia di una giovane donna che fa la cassiera al supermercato e delle persone che incontra. Questa è la storia di un giorno di pioggia”.

 

 

 

 

 


 

 

This site uses cookies to improve your browsing experience. Continuing browsing or clicking "I Agree" you consent to the use of cookies. Read Cookie Policy